Araceli Rodríguez Azogue
Direttrice del Proyecto Nuraghe. Membro della Junta Directiva del Colegio Oficial de Dres. y Ldos. En Filosofía y Letras y en Ciencias de Sevilla y Huelva. Archeologa e museografa. Dirige i lavori archeologici del sito e coordina i laboratori specialistici.

“Se hai sempre desiderato partecipare ad attività archeologiche il Proyecto Nuraghe te ne dà la possibilità.”

Manuela Puddu
Codirettrice e coordinatrice per l’Italia del Proyecto Nuraghe. Dottore in Archeologia all’Università di Perugia. Archeologa e assegnista di ricerca all’Università di Cagliari. Esperta in archeologia della Sardegna, permetterà ai partecipanti di accostarsi alla storia e alla cultura dell’isola.

“Un’opportunità unica per conoscere la Sardegna e partecipare a un progetto internazionale”.

Oliva Rodríguez Gutiérrez
Professoressa del Dipartimento di Preistoria e Archeologia dell’Università di Siviglia. Dottore in Archeologia all’Università Autonoma di Madrid. Specialista di archeologia romana e di architettura antica.

“Vivi l’archeologia dal di dentro scoprendo questa cultura unica”.

Álvaro Fernández Flores
Archeologo. Professionista con grande esperienza di scavi archeologici di epoca preistorica e protostorica. Socio fondatore dell’impresa Arqueología y Gestión S.L.

“Con me conoscerai attivamente le ultime teorie e tecniche di scavo e interpretazione dei resti archeologici”.

Sebastiana Mele
Archeologa. Dottore in archeologia all’Università di Sassari. Lavora al Museo Archeologico Nazionale di Cagliari. Le sue ricerche vertono sull’iconografia greca e romana, l’archeologia del paesaggio e la Sardegna romana.

“Con la mia guida conosceremo i segreti custoditi dal Museo Archeologico Nazionale di Cagliari, dove si trovano reperti di grande importanza per l’archeologia del Mediterraneo”.

Gianfrancesco Canino
Archeologo libero professionista. Laureato in archeologia preistorica all’Università “La Sapienza” di Roma. Le sue ricerche riguardano principalmente la preistoria e la protostoria della Sardegna meridionale ed è un grande esperto di archeologia nuragica.

“Studieremo in dettaglio i materiali del sito e in generale la cultura materiale della civiltà nuragica sia sul campo che in laboratorio”.